Due giovani enologi Pierpaolo Di Franco e Davide Fasolini, hanno dato vita nel 2003 a Dirupi, una delle realtà vinicole più brillanti della Valtellina, in Lombardia. Con passione e spinti da idee pionieristiche, hanno iniziato a seguire un progetto di tutela e valorizzazione del territorio, sia a livello vinicolo che paesaggistico, producendo vini territoriali con una qualità elevatissima. La loro cantina si trova a Ponte Valtellina in un palazzo che risale al 1568, con portali di marmo e scale in pietra dove vengono vinificate le uve che provengono da piccoli vigneti caratterizzati da pendenze impressionanti. La scelta di Pierpaolo e Davide è stata quella di affittare terreni da diversi proprietari sparsi in più di 20 zone differenti, per un totale di 8 ettari di minuscoli appezzamenti a strapiombo sulla roccia, organizzati in vigneti separati da muretti a secco. I vini di Dirupi sono l’essenza del territorio e sono vini complessi ed eleganti, che rivelano uno stile particolare e dal grande fascino. Si va dal Rosso di Valtellina fino ai Valtellina Superiore ma l’orgoglio della produzione di Dirupi è il vino “Sbagliato”, uno sforzato pazzesco, che di sbagliato non ha proprio nulla ma è caratterizzato da grande bevibilità e freschezza.

23,00

Uve: Nebbiolo (Chiavennasca) Anno: 2017 Gradazione: 13,5 % Formato: 75 cl

15,60

Uve: Nebbiolo (Chiavennasca) Anno: 2018 Gradazione: 13,5 % Formato: 75 cl

45,00

Uve: Nebbiolo (Chiavennasca) Anno: 2016 Gradazione: 14,5 % Formato: 75 cl

64,00

Uve: Nebbiolo (Chiavennasca) Anno: 2017 Gradazione: 15,5 % Formato: 75 cl