La Tenuta Buon Tempo si estende per 28 ettari di cui 14 coltivati a vite ed è situata a sud del territorio di Montalcino, vicino a Castelnuovo dell’Abate. Alberto Machetti, con la collaborazione di professionisti in ambito enologico e agronomico come Attilio Pagli e Stefano Bartolomei, guida il team aziendale mentre la nuova proprietà è dello svedese Per Landin, già produttore in Francia nel bordolese. Dal suo arrivo Landin ha creduto fortemente in un’agricoltura sostenibile ed attenta nel preservare il suolo e l’ambiente circostante e ha investito in modo continuo sia in vigna che in cantina. La Tenuta Buontempo è protetta a sud dal Monte Amiata e a nord dalla colina di Montalcino, una zona ideale per la produzione di vini eleganti e di qualità, grazie alle scarse precipitazioni, una ventilazione costante, un suolo povero e l’ottima esposizione.

L’obiettivo dichiarato è salvaguardare la tipicità e esaltare l’espressione di queste particolarissime condizioni: per questo dopo alcuni anni di test seguendo i dettami dell’agricoltura biologica, con ottimi risultati anche dal punto di vista della qualità delle uve,  nel 2018 è iniziato il processo di certificazione del 100% dei vigneti della tenuta a regime biologico. I vigneti sono per la maggior parte situati tutti intorno alla villa e alla moderna cantina ad un’altitudine media di 350 m/slm, con esposizione sud-est, tranne che per un appezzamento di 2 ha nel versante nord sulla collina di Montosoli acquisito nel 2018 per produrre un secondo cru di Brunello da una sottozona tradizionalmente di altissimo livello. La composizione principale dei terreni è galestrosa-arenaria con una ricca presenza di scheletro ed una grande variabilità anche nel corto raggio a Castelnuovo ed invece principalmente argillosa e povera di scheletro a Montosoli. L’unico vitigno presente è il Sangiovese Grosso, che è la massima espressione della tipicità di Montalcino ed è l’unico ammesso nei suoi vini più prestigiosi come il Rosso e il Brunello, che rappresentano la totalità della produzione aziendale. La cantina della Tenuta Buon Tempo coniuga le più moderne tecnologie di vinificazione, incluso un sistema di selezione uve e diraspatura senza contatto meccanico, con una tradizionale struttura totalmente interrata. Ciò consente un ottimale controllo della temperatura ambientale, un importante risparmio energetico e un ridotto impatto ambientale, oltre a questo il fornitore di energia elettrica è certificato per produrre al 100% da fonti rinnovabili: la modernità è però al servizio della materia prima e la filosofia aziendale implica interventi minimi anche in cantina. Nella bottaia sono sistemate le grandi botti tradizionali in rovere di Slavonia invecchiato almeno quattro anni e assemblato da esperti artigiani altoatesini, oltre ad una piccola parte di tonneaux di rovere francese usati, per invecchiare il vino in senza coprire le caratteristiche uniche del terroir con i sentori di legno. Una volta terminati tre anni di invecchiamento per i Brunelli e uno per il Rosso i vini vengono imbottigliati senza chiarifica ne filtrazione e fatti riposare a lungo in bottiglia prima di essere immessi sul mercato.

43,60

Uve: Sangiovese 100% Anno: 2013 Gradazione alcolica: 14,50% Formato: 75 cl

32,00

Uve: Sangiovese Grosso 100% Anno: 2013 Gradazione alcolica: 14,5% Formato: 75 cl

59,80

Uve: Sangiovese 100% Anno: 2012 Gradazione alcolica: 14,50% Formato: 75 cl

43,60

Uve: Sangiovese 100% Anno: 2012 Gradazione alcolica: 14,50% Formato: 75 cl

14,70

Uve: Sangiovese Grosso 100% Anno: 2016 Gradazione alcolica: 13,50% Formato: 75 cl